UNA MEMORIA SOFFERTA
Cronache e Paure della Vittoria


Un Reading dedicato alla rievocazione della Prima Guerra Mondiale, agli ultimi giorni del conflitto... leggi tutto 

 

QUINDICIDICIOTTO
la Guerra attraverso le lettere dei soldati



Il reading ripercorre gli anni della Prima Guerra Mondiale  attraverso le lettere dei soldati scritte dal fronte ... leggi tutto


Quindicidiciotto

Il reading ripercorre gli anni della Prima Guerra Mondiale  attraverso le lettere dei soldati scritte dal fronte, dalla trincea e dal manicomio. Documenti che spesso riportano solamente “Zona di Guerra” ma sono viva testimonianza di quello che realmente è successo in prima linea, durante le  cruenti battaglie sul Carso e lungo l’Isonzo, dove milioni di uomini, dell’una e dell’altra parte, hanno intriso quei luoghi col loro sangue. Pagine spesso censurate perchè poco in linea con la terribile logica del conflitto.  Da un'entrata in guerra trionfale, in cui il soldato era l'eroe sacro alla Patria, mosso da uno slancio sincero e convinto di  sacrificare la propria vita per la libertà, l’indipendenza e l’unità d’Italia, c'è la presa di coscienza dell'atrocità della guerra, specialmente di trincea, dove i soldati diventano carne da macello e il sacrificio si mostra in tutta la sua drammatica e feroce crudeltà. Infine il manicomio dove il soldato ricoverato, che ha fatto ritorno dal fronte dilaniato nel corpo e nell'anima, in preda alla  follia dei ricordi invoca la morte perchè non riesce a dimenticare la malvagità della guerra.

Voce narrante Cinzia Zanardo

Accompagnamento musicale: la musica accompagna e rispecchia, grazie a un’ originale  improvvisazione, la tragicità di quei momenti, amplificando la forza e il grande impatto emotivo della parola.

Lo spettacolo dura un’ora circa